San Josemaría
Libri di San Josemaría

Via Crucis

Tag: Via Crucis
"Signore mio e Dio mio, sotto lo sguardo amoroso di nostra Madre, ci disponiamo ad accompagnarti per la via del dolore che è stata il prezzo del nostro riscatto.
Vogliamo soffrire tutto ciò che tu hai sofferto, offrirti il nostro povero cuore, contrito, perché sei innocente e stai per morire per noi, che siamo i soli colpevoli.
Madre mia, Vergine dolorosa, aiutami a rivivere quelle ore amare che tuo Figlio ha voluto trascorrere sulla terra, affinché noi, fatti con una manciata di fango, vivessimo finalmente in libertatem gloriae filiorum Dei, nella libertà e gloria dei figli di Dio".


Questa preghiera introduttiva composta da San Josemaría dà ragione del libro. Come Il Santo Rosario, anche Via Crucis è un libro per la contemplazione. Ripercorre le quattordici stazioni tradizionali guardando con stupore e contrizione le sofferenze di Cristo. A ciascuna stazione sono allegati diversi spunti di meditazione.

“Mettiti nelle piaghe di Cristo crocifisso”. Quando proponeva questo cammino, a quanti gli chiedevano consiglio per approfondire la propria vita interiore, monsignor Josemaría Escrivá non faceva altro che comunicare la sua esperienza personale, mostrando la scorciatoia da lui percorsa durante tutto il suo itinerario terreno, e che lo ha condotto alle più alte vette della spiritualità. Il suo amore per Gesù fu sempre una realtà tangibile, forte, tenera, filiale, commovente". Così scriveva Álvaro del Portillo introducendo il libro. Uscito postumo nel 1981, Via Crucis conta una tiratura di circa mezzo milione di copie in diciannove lingue.

>>>Leggi il libro (www.escrivaworks.org).