HomePer i più giovaniDirettamente dall’uovo all’acqua
Per i più giovani

Direttamente dall’uovo all’acqua

Tag: Famiglia Escrivá, Infanzia spirituale, Libri, Per i più giovani
© Paulina Mönckeberg
© Paulina Mönckeberg
Carmen, che aveva allora tredici anni, aveva imparato a cucire e a lavorare all’uncinetto stando vicina alla mamma dalla quale imparava molte cose… anche a fare economia!
"Con i fili che butti via, il diavolo ci fa delle corde" le diceva sempre donna Dolores.

Josemaria e Chon erano inseparabili quell’estate. Leggevano, correvano attraverso i campi giocando fino a sera. Collezionavano insetti, farfalle e sassolini colorati, e tutti i giorni scoprivano qualcosa di nuovo.
"Chon, dove sei?"
"Sshhh! Josemaria, vieni a vedere!"
Chon era inginocchiata sulla riva del ruscello e gli faceva cenno di fare silenzio. Una nidiata di anatroccoli appena usciti dai gusci pigolavano intorno in cerca della loro mamma. Con grande meraviglia dei bambini, mamma anatra si era diretta al ruscello scivolando dentro l’acqua.
"L’anatra è entrata in acqua e gli anatroccoli le vanno dietro!"
"Guarda quel piccolino! Sta andando dritto dritto dall’uovo all’acqua".
La sera erano felici di raccontare alla mamma tutto quello che avevano visto.
"C’erano dei pastori che avevano un asinello carico fino alle orecchie. Uno di loro portava un agnellino sulle spalle e ha permesso a Chon di accarezzarlo."
"E gli anatroccoli appena dischiusi saltellavano dritti dentro l’acqua senza prima aver imparato a nuotare."
"E c’era il pane appena sfornato, mammina" interrompeva Chon, "e ci hanno dato un uccellino fatto di pane!"

--------------------------------------------------------------------

Paulina Mönckeberg, Vida y venturas de un borrico de noria©, 2004
Ediciones Palabra, S.A., 2004