HomePer i più giovaniLezioni di amore
Per i più giovani

Lezioni di amore

Tag: Famiglia Escrivá, Per i più giovani
© Paulina Mönckeberg
© Paulina Mönckeberg
Don Josemaría aveva allora 25 anni. Venne nominato cappellano della Fondazione per i malati diretta dalle Dame Apostoliche, e quella fu l’occasione per portare avanti un intenso lavoro pastorale, curare i malati e insegnare catechismo ai bambini. "Venivano con il visetto sporco; bisognava pulirgli il naso prima di lustrare le loro povere anime" avrebbe ricordato più tardi.

Don Josemaria attraversava svelto a piedi Madrid in lungo e in largo.
Andava a far visita a qualche moribondo o ascoltava le confessioni dei più poveri ragazzi delle più povere periferie della città. Era un’attività stremante da tutti i punti di vista. Confidando nel Signore diceva: "Signore, vedi tu cosa puoi fare per tutto questo…Io sono stanco ancora prima di cominciare".

La sua preoccupazione più grande era di portare l’amore di Cristo a più gente che poteva. Il suo Angelo Custode, il Piccolo Orologiaio, scacciava il diavolo e Don Josemaria ascoltava tutti nel confessionale. Alla fine porgeva a tutti il suo crocifisso da baciare.

Una volta fece lo stesso con un povero zingaro in punto di morte. Il poveretto soffriva così tanto per tutti i suoi peccati che esclamò: "No, non posso baciare nostro Signore con queste labbra corrotte!"

Don Josemaria rispose: "Ma stai per andare ad abbracciarlo forte forte e lo bacerai fra un attimo quando ti troverai in Paradiso!" Lo commuoveva l’atteggiamento dello zingaro e disse a se stesso "Che meraviglioso atto di contrizione!".

Riceveva lezioni di amore come le chiamava, da chiunque. E dopo aver visto le meraviglie che il Signore operava attraverso il suo ministero sacerdotale, diceva con l’anima colma di amore "Devi ardere e cantare di gioia"

Conosci la Sezione Per i più giovani?