HomeDomande e RispostePerché amiamo la Madonna?
Domande e Risposte

Perché amiamo la Madonna?

Tag: Chiesa, Gesù Cristo, Spirito Santo, Dottrina, Madonna, Anno della fede
La fede nel fatto che Dio stesso si è fatto uomo è la gioiosa convinzione della Chiesa fin dai suoi inizi. Per venire al mondo, Dio volle la libera collaborazione di una creatura, Maria, perché fosse madre di suo Figlio per opera dello Spirito Santo. E la Chiesa, fin dai suoi inizi, onora Maria come figlia di Dio Padre, madre di Dio Figlio, sposa di Dio Spirito Santo. Come Dio ha scelto Maria? Come avvenne il concepimento del Figlio di Dio? Perché chiamiamo Maria Vergine e Madre?

1. Come avvenne il concepimento umano del Figlio di Dio?
L'avvenimento storico, previsto da Dio da tutta l'eternità, ebbe luogo in un villaggio di Galilea, a Nazaret, quando l'angelo Gabriele si presentò a Maria, una giovane giudea, «una vergine promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria» (Lc 1,26-27).

Per venire al mondo Dio ha voluto la libera collaborazione di una creatura, Maria, perché fosse madre di suo figlio. «Volle il Padre delle misericordie che l'accettazione di colei che era predestinata a essere la Madre precedesse l'incarnazione, perché così, come la donna [Eva]aveva contribuito a dare la morte, la donna contribuisse a dare la vita».
CCC, 488-504-511
Particolare della
Particolare della "Incoronazione della Madonna", tela di Diego Velázquez conservata nel Museo del Prado.

2. Come Dio ha scelto Maria? Che cosa ha detto l'angelo Gabriele a Maria, a Nazaret, e che cosa ha risposto Maria?
San Luca nel primo capitolo del suo Vangelo narra come l'angelo San Gabriele dice a Maria: "«Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».

Allora Maria disse all'angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l'angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio»."

Gesù è concepito per opera dello Spirito Santo nel seno della Vergine Maria perché egli è il nuovo Adamo che inaugura la nuova creazione: «Il primo uomo tratto dalla terra è di terra, il secondo uomo viene dal cielo». L'umanità di Cristo, fin dal suo concepimento, è ricolma dello Spirito Santo perché Dio gli «dà lo Spirito senza misura», dice San Giovanni.
CCC, 504

Contemplare il mistero
Come ci saremmo comportati se avessimo potuto sceglierci la madre? Credo che avremmo scelto quella che abbiamo, ma l'avremmo colmata d'ogni grazia. Così fece Gesù. Essendo onnipotente, sapientissimo e l'Amore stesso, il suo potere compì per intero tutto il suo volere.
È Gesù che passa, 171

Maria, nostra Madre, ha meditato lungamente le parole dei santi personaggi dell'Antico Testamento — uomini e donne che aspettavano il Signore — e i fatti di cui erano stati protagonisti. Ammirava quell'abbondanza di prodigi, quella profusione di misericordia che Dio aveva riversato sul suo popolo tante volte ingrato. Nel considerare tanta tenerezza celeste, incessantemente rinnovata, si effonde l'ardore del suo Cuore immacolato: L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore. Egli ha rivolto lo sguardo alla bassezza della sua serva [Lc 1, 46-48]. I primi cristiani, figli di questa Madre buona, hanno imparato da Lei. Anche noi possiamo e dobbiamo imparare.
Amici di Dio,241

3. Maria rispose liberamente ai piani che Dio aveva su di lei?
Maria è chiamata a concepire colui nel quale abiterà «corporalmente tutta la pienezza della divinità, e domanda quello che non comprende: «Come è possibile? Non conosco uomo». La risposta divina alla sua domanda fu: «Lo Spirito Santo scenderà su di te». Maria ha dato il suo assenso, «loco totius humanae naturae – in nome di tutta l'umanità».

La Vergine Maria con la sua fede e la sua risposta libera ha accettato il piano di Dio per la salvezza degli uomini. Per la sua obbedienza è diventata la nuova Eva, madre dei viventi.
CCC, 484 e 511

Contemplare il mistero
Non dimenticare, amico, che siamo bambini. La Signora dal dolce nome, Maria, è raccolta in preghiera. Tu puoi essere, in quella casa, quello che preferisci: un amico, un servitore, un curioso, un vicino… — Quanto a me, in questo momento non oso essere nessuno. Mi nascondo dietro di te e contemplo attonito la scena: l'Arcangelo pronuncia il suo messaggio… Quomodo fiet istud, quoniam virum non cognosco? Come avverrà questo, se io non conosco uomo? (Lc 1, 34). Alle parole di nostra Madre si affollano nella mia memoria, per contrasto, tutte le impurità degli uomini…, anche le mie. Come detesto, allora, queste basse miserie della terra!... Quanti propositi! Fiat mihi secundum verbum tuum. Si faccia di me secondo la tua parola (Lc 1, 38). Nell'incanto di queste parole verginali, il Verbo si è fatto carne. Sta per terminare la prima decina… Ho ancora il tempo per dire al mio Dio, prima di ogni altro mortale: Gesù, ti amo.
Santo Rosario, Primo mistero gaudioso

Oh Madre, Madre!: con quella tua parola —Fiat— ci hai reso fratelli di Dio ed eredi della sua gloria
Oh Madre, Madre!: con quella tua parola —Fiat— ci hai reso fratelli di Dio ed eredi della sua gloria. —Sii benedetta!
Cammino, 512

La Vergine non si limitò a dire fiat, ma realizzò in ogni istante la sua decisione, stabile e irrevocabile. Così noi: quando ci muove l'amore di Dio e conosciamo la sua volontà, dobbiamo impegnarci a essere fedeli, leali, e a esserlo veramente. Perché non chiunque mi dice: «Signore, Signore!», entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.
È Gesù che passa, 173

4. Che cosa significa che Gesù fu concepito per opera e grazia dello Spirito Santo?
Significa che Dio si è fatto uomo, senza intervento di uomo. Gesù come Padre non ha che Dio (cf. Lc 2, 48-49). Significa che Maria fu Vergine. La verginità di Maria manifesta l'iniziativa assoluta di Dio nell'Incarnazione.

«La natura umana che egli ha assunto non l'ha mai separato dal Padre. [...] Per natura Figlio del Padre secondo la divinità, per natura Figlio della Madre secondo l'umanità, ma propriamente Figlio di Dio nelle sue due nature» (Concilio del Friuli, anno 796: DS, 619).
CCC, 503

Contemplare il mistero
Compiuto il tempo della purificazione della Madre, secondo la legge di Mosè, bisogna andare col Bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore (Lc 2, 22). E questa volta sarai tu, piccolo amico, a portare la gabbia delle tortore. Vedi? Lei — l'Immacolata! — si sottomette alla Legge come se fosse impura. Bambino mio, imparerai anche tu da questo esempio a non essere sciocco e a compiere la Santa Legge di Dio nonostante tutti i sacrifici che richiede? Purificarsi! Noi due sì che abbiamo bisogno di purificazione! — Espiare, per trovare aldilà dell'espiazione, l'Amore. — Un amore che cauterizzi, che bruci le scorie della nostra anima, che sia fuoco che accende di fiamma divina la miseria del nostro cuore. Un uomo giusto e timorato di Dio, che mosso dallo Spirito Santo è venuto al tempio — gli era stato rivelato che non sarebbe morto prima di vedere il Cristo — prende fra le braccia il Messia e dice: Ora, o Signore, lascia che il tuo servo se ne vada in pace, secondo la tua parola, perché i miei occhi hanno visto il Salvatore (Lc 2, 25 — 30).
Santo Rosario, Quarto mistero gaudioso

5. Che relazione c'è tra Eva e Maria?
Nel corso dell'Antica Alleanza, la missione di Maria è stata preparata da quella di sante donne (Sara , che concepisce un figlio nonostante la sua vecchiaia, Anna, la madre di Samuele, Debora, Rut, Giuditta, Ester). All'inizio c'è Eva: malgrado la sua disobbedienza, ella riceve la promessa di una discendenza che sarà vittoriosa sul maligno, come racconta il libro della Genesi.

Con Maria, eccelsa figlia di Sion, dopo la lunga attesa della promessa, si compiono i tempi e si instaura la nuova economia di salvezza . Maria «primeggia tra gli umili e i poveri del Signore, i quali con fiducia attendono e ricevono da lui la salvezza».
CCC, 489

Contemplare il mistero
Se tu e io ne avessimo avuto il potere, l'avremmo fatta anche noi Regina e Signora di tutto il creato. Un grande segno apparve nel cielo: una donna incoronata di dodici stelle. — Vestita di sole. — La luna ai suoi piedi (Ap 12, 1). Maria, Vergine senza macchia, riparò la caduta di Eva: e ha calpestato, con il suo piede immacolato, la testa del dragone infernale. Figlia di Dio, Madre di Dio, Sposa di Dio.
Santo Rosario, Quinto mistero glorioso

6. Che cosa significa che Maria è piena di grazia?
L'angelo Gabriele, al momento dell'annunciazione, la saluta come «piena di grazia» (Lc 1,28). In realtà, per poter dare il libero assenso della sua fede all'annunzio della sua vocazione, era necessario che fosse tutta sorretta dalla grazia di Dio: Maria «da Dio è stata arricchita di doni degni di una così grande missione».

Piena di grazia significa che fu concepita senza peccato originale. Nel corso dei secoli la Chiesa ha preso coscienza che Maria, «colmata di grazia» da Dio (Lc 1, 28), era stata redenta fin dal suo concepimento. È quanto afferma il dogma dell'Immacolata Concezione, proclamato da papa Pio IX nel 1854: «La beatissima Vergine Maria nel primo istante della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale" (Pio IX, Bolla Ineffabilis Deus: DS 2803).
CCC, 490-491

Pensa alla Madonna, la piena di Grazia, Figlia di Dio Padre, Madre di Dio Figlio, Sposa di Dio Spirito Santo: nel suo Cuore c’è posto per tutta l’umanità senza differenze né discriminazioni. — Ciascuno è suo figlio, sua figlia
Contemplare il mistero
Non esiste cuore più umano di quello di una creatura che trabocca di senso soprannaturale. Pensa alla Madonna, la piena di Grazia, Figlia di Dio Padre, Madre di Dio Figlio, Sposa di Dio Spirito Santo: nel suo Cuore c’è posto per tutta l’umanità senza differenze né discriminazioni. — Ciascuno è suo figlio, sua figlia.
Solco, 801

Maria, Regina pacis, regina della pace, tu che avesti fede e credesti che si sarebbe compiuto l'annuncio dell'Angelo, aiutaci a crescere nella fede, a essere saldi nella speranza, profondi nell'Amore. Perché questo vuole da noi tuo Figlio, mostrandoci oggi il suo Sacratissimo Cuore.
È Gesù che passa, 170

7. Come può una donna essere madre di Dio?
Maria è veramente «Madre di Dio», perché è la Madre del Figlio eterno di Dio fatto uomo, Dio lui stesso, come ci dice la Rivelazione di Dio attraverso la Sacra Scrittura. Una verità di fede vissuta da tutti i cristiani fin dagli inizi.

Lo sguardo della fede può scoprire, in connessione con l'insieme della Rivelazione, le ragioni misteriose per le quali Dio, nel suo progetto salvifico, ha voluto che suo Figlio nascesse da una Vergine. Queste ragioni riguardano tanto la persona e la missione redentrice di Cristo, quanto l'accettazione di tale missione da parte di Maria in favore di tutti gli uomini.
CCC, 509-502

Contemplare il mistero
Maria, nostra Madre, è un modello di corrispondenza alla grazia; se noi contempliamo la sua vita, riceveremo dal Signore la luce necessaria per divinizzare la nostra esistenza quotidiana. Noi cristiani pensiamo molte volte alla Madonna nel corso dell'anno, quando celebriamo le festività mariane, e anche in diversi momenti di ogni giornata. Se approfittiamo di queste occasioni cercando di figurarci come si comporterebbe nostra Madre nei compiti che dobbiamo svolgere, un poco alla volta finiremo per imparare: e finiremo per assomigliarle, come i figli assomigliano alla madre.
È Gesù che passa, 173

8. Perché Maria è anche madre dei cristiani e madre della Chiesa?
Gesù è l'unico Figlio di Maria. Ma la maternità spirituale di Maria si estende (cfr. Gv 19, 26-27; Ap 12, 17) a tutti gli uomini che egli è venuto a salvare: «Ella ha dato alla luce un Figlio, che Dio ha fatto "il primogenito di una moltitudine di fratelli" (Rm 8,29), cioè dei fedeli, alla cui nascita e formazione ella coopera con amore di madre».
CCC, 501

San Giovanni, nel capitolo 19 del suo Vangelo, raccoglie le parole di Gesù a sua madre: "stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala. Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: "Donna, ecco tuo figlio!". Poi disse al discepolo: "Ecco tua madre!".

La Vergine Maria è riconosciuta e onorata come la vera Madre di Dio e del Redentore. Insieme però «è veramente "Madre delle membra" (di Cristo), [...] perché ha cooperato con la sua carità alla nascita dei fedeli nella Chiesa, i quali di quel Capo sono le membra». Maria è Madre di Cristo, Madre della Chiesa.
CCC, 963-967

Maria è ad un tempo Vergine e Madre perché è la figura e la realizzazione più perfetta della Chiesa: «La Chiesa [...] per mezzo della Parola di Dio accolta con fedeltà diventa essa pure Madre, poiché con la predicazione e il Battesimo genera a una vita nuova e immortale i figli, concepiti ad opera dello Spirito Santo e nati da Dio. Essa è pure la vergine che custodisce integra e pura la fede data allo Sposo» (Concilio Vaticano II, Cost. dogm. Lumen gentium, 64: AAS 57 (1965).
CCC, 507

Contemplare il mistero
Madre nostra, tu hai portato sulla terra Gesù che ci rivela l'amore di Dio nostro Padre; aiutaci a incontrarlo e a riconoscerlo in mezzo agli affanni di ogni giorno; muovi la nostra intelligenza e la nostra volontà perché sappiamo ascoltare la voce di Dio e seguire l'impulso della grazia.
È Gesù che passa, 174

Maria edifica continuamente la Chiesa, la aduna, la mantiene unita. È difficile avere un'autentica devozione alla Madonna e non sentirsi più che mai legati alle altre membra del Corpo Mistico
Certamente anche voi, vedendo che in questi giorni tanti fedeli esprimono in mille maniere il loro amore alla Vergine Maria, vi sentirete più inseriti nella Chiesa, più fratelli dei vostri fratelli. Accade come in una riunione di famiglia, quando i figli più grandi, che la vita ha separato, si ritrovano accanto alla madre in occasione di qualche festa. E se anche hanno avuto delle divergenze o si sono trattati male tra di loro, quel giorno no: quel giorno si sentono uniti e si ritrovano vincolati in un comune affetto.

Maria edifica continuamente la Chiesa, la aduna, la mantiene unita. È difficile avere un'autentica devozione alla Madonna e non sentirsi più che mai legati alle altre membra del Corpo Mistico, più che mai uniti al suo Capo visibile, il Papa. Mi piace ripetere: Omnes cum Petro ad Iesum per Mariam, tutti con Pietro a Gesù per Maria. E allora noi che ci riconosciamo parte della Chiesa e invitati a sentirci fratelli nella fede, scopriamo con nuova profondità la fraternità che ci lega a tutta l'umanità: perché la Chiesa è stata inviata da Cristo a tutte le genti, a tutti i popoli.
È Gesù che passa, 139

Madre! —Chiamala forte, forte. —Ti ascolta, ti vede forse in pericolo e ti offre, Santa Maria tua Madre, con la grazia di suo Figlio, la consolazione del suo grembo, la tenerezza delle sue carezze: e ti sentirai rinfrancato per la nuova lotta.
Cammino, 516

9. Che cosa significa l'assunzione della Madonna in cielo?
La santissima Vergine Maria, dopo aver terminato il corso della sua vita terrena, fu elevata, corpo e anima, alla gloria del cielo, dove già partecipa alla gloria della risurrezione del suo Figlio, anticipando la risurrezione di tutte le membra del suo corpo. Per questo i cristiani affermano che: «Noi crediamo che la santissima Madre di Dio, nuova Eva, Madre della Chiesa, continua in cielo il suo ruolo materno verso le membra di Cristo».
Credo del Popolo di Dio

La Chiesa volge lo sguardo verso Maria per contemplare in lei ciò che la Chiesa è nel suo mistero, nel suo «pellegrinaggio della fede», e quello che sarà nella patria al termine del suo cammino, dove l'attende, nella «gloria della Santissima e indivisibile Trinità», «nella comunione di tutti i santi» colei che la Chiesa venera come la Madre del suo Signore e come sua propria Madre: «La Madre di Gesù, come in cielo, glorificata ormai nel corpo e nell'anima, è l'immagine e la primizia della Chiesa che dovrà avere il suo compimento nell'età futura, così sulla terra brilla come un segno di sicura speranza e di consolazione per il popolo di Dio in cammino». (Costituzione Dogmatica Lumen Gentium, 68)
CCC, 972-974

Contemplare il mistero
La festa dell'Assunzione della Madonna ci porta a considerare la realtà di questa speranza gioiosa. Siamo ancora pellegrini, ma Lei, nostra Madre, ci ha preceduti e ci indica già il termine del cammino: ci ripete che è possibile arrivare e che, se saremo fedeli, arriveremo. Perché la Santissima Vergine non solo è nostro esempio: è aiuto dei cristiani. E dinanzi alla nostra supplica — monstra te esse Matrem — non può né vuole rifiutare ai suoi figli le sue cure sollecite e materne.
È Gesù che passa, 177

La Maternità divina di Maria è la fonte di tutte le perfezioni e di tutti i privilegi che l'adornano. In vista di questo titolo fu concepita immacolata ed è piena di grazia, è sempre vergine, fu assunta in Cielo in corpo e anima, è stata coronata Regina della creazione, al di sopra degli angeli e dei santi. Più di lei, soltanto Dio. La beata Vergine Maria, perché Madre di Dio, ha una dignità in certo modo infinita, derivante dal bene infinito, che è Dio. Non c'è pericolo di esagerare. Non riusciremo mai ad approfondire a sufficienza questo ineffabile mistero; non potremo mai ringraziare a sufficienza la Madre nostra per averci reso così famigliare la Trinità Beatissima.
Amici di Dio, 276


10. Perché la Madonna occupa un posto centrale nella vita dei cristiani?
«Tutte le generazioni mi chiameranno beata», sono parole di Maria nel Magnificat, in cui riconosce quello che Dio ha operato in lei: «La pietà della Chiesa verso la santa Vergine è elemento intrinseco del culto cristiano». La santa Vergine «viene dalla Chiesa giustamente onorata con un culto speciale. In verità dai tempi più antichi la beata Vergine è venerata col titolo di "Madre di Dio", sotto il cui presidio i fedeli, pregandola, si rifugiano in tutti i loro pericoli e le loro necessità».

L'amore dei cristiani per la Madonna e il culto che le si rivolge, sebbene del tutto singolare, differisce essenzialmente dal culto di adorazione, prestato al Verbo Incarnato come al Padre e allo Spirito Santo. L'amore alla Madonna è via per arrivare a Dio e trova la sua espressione nelle feste liturgiche dedicate alla Madre di Dio, presenti tutti i popoli e nella preghiera mariana come il santo Rosario, «compendio di tutto quanto il Vangelo».
CCC, 971

L'amore alla Madonna è via per arrivare a Dio e trova la sua espressione nelle feste liturgiche dedicate alla Madre di Dio
Contemplare il mistero
Come si comporta un figlio con sua madre? In tanti modi diversi, ma sempre con affetto e fiducia. Con un affetto che si manifesterà di volta in volta secondo le occasioni tracciate dalla vita stessa. Lungi da ogni freddezza, si creano così tenere e intime consuetudini domestiche fatte di piccole attenzioni quotidiane che il figlio sente il bisogno di rivolgere alla madre e di cui la madre sente la mancanza se il figlio le dimentica: un bacio, una carezza uscendo o entrando in casa, un piccolo regalo, qualche parola intensa ed espressiva (…) Molti cristiani adottano l'antica consuetudine dello scapolare, o usano salutare — non c'è bisogno di parole, basta un pensiero — le immagini di Maria che si trovano in ogni casa cristiana o che adornano le strade in tante città. Altri vivono quella preghiera meravigliosa che è il santo Rosario, nel quale l'anima non si stanca di ripetere le stesse cose, come non se ne stancano gli innamorati che si amano veramente.
È Gesù che passa, 142

Se sei orgoglioso di essere figlio di Santa Maria, domandati: quante sono le mie manifestazioni di devozione alla Vergine durante la giornata, dalla mattina alla sera?
Forgia, 433